Una struttura a concezione variabile

La tendenza è ben chiara: le dimensioni dei lotti vanno sempre più riducendosi e sempre più produttori cercano modi per produrre in modo conveniente tali piccole quantità. La soluzione è ActiveAssist, concepito per un’ampia gamma di applicazioni. Tale sistema di assistenza intelligente identifica l’ordine successivo, recupera il relativo piano di lavoro e conduce i collaboratori attraverso le varie fasi di assemblaggio. A tale scopo, il sistema proietta istruzioni operative direttamente sulla superficie di lavoro, sorvegliandone poi la corretta esecuzione. In caso di errori, ActiveAssist offre aiuto immediato per correggerli, riprendendo poi il supporto per le prossime fasi. L’ingresso dell’intelligenza artificiale nei reparti di montaggio non è più così lontano.

ActiveAssist

Il mio amico robot

Una collaborazione sicura fra uomo e macchina, senza ulteriori delimitazioni di sicurezza, è fondamentale per la Factory of the Future. I nostri sistemi di assistenza alla produzione sono concepiti espressamente per tale scenario. Grazie all’apposita superficie sensoristica, unica nel suo genere, APAS assistant arresta il robot in maniera automatica e senza contatto, qualora un collaboratore vi si avvicini eccessivamente; quando il collaboratore non sarà più nelle immediate vicinanze, il robot riprenderà il lavoro.

Ciò consente a uomini e macchine di lavorare fianco a fianco senza ulteriori delimitazioni di sicurezza, per gestire in modo efficiente i processi di lavoro. Già oggi, quindi, i nostri sistemi di assistenza alla produzione possono gradualmente assumersi i compiti più ripetitivi o ergonomicamente sfavorevoli, consentendo ai collaboratori di concentrarsi sulle mansioni più complesse della Smart Factory.

APAS

Processi fluidi e regolari

Nella Factory of the Future, resteranno fisse soltanto le strutture degli edifici, mentre ogni macchina e ogni sistema offrirà la massima mobilità. I primi passi in tale direzione sono già stati compiuti, come dimostrano gli azionamenti senza quadro di comando e le unità di controllo integrate. I servocomandi IndraDrive Mi riducono i cablaggi e i relativi costi sino al 90%, consentendo una maggiore modularizzazione nel settore meccanico. Moduli e postazioni sono quindi agevolmente abbinabili e sincronizzabili tramite software. Il nuovo standard di comunicazione 5G offrirà un’adeguata larghezza di banda per la comunicazione wireless; in futuro, l’alimentazione sarà di tipo induttivo, fornita da apposite postazioni di ricarica integrate nel pavimento. Tutto ciò consentirà di combinare le macchine per formare nuove celle di produzione, semplificando ulteriormente la produzione ad alto grado di varianti.

IndraDrive Mi

ActiveAssist

Il sistema di assistenza ActiveAssist semplifica notevolmente numerosi compiti di assemblaggio, grazie a un tutorial passo-passo interattivo. Intuitivo e integralmente connesso, renderà i vostri processi più affidabili, ridurrà al minimo difetti e ispezioni finali, oltre a migliorare la qualità dei vostri prodotti. E farà collaborare persone, equipaggiamenti e processi, grazie all’intelligenza decentralizzata.

Now: Il software web-based fornisce le informazioni appropriate ai collaboratori appropriati, nel momento appropriato. In base all’ordine del Cliente, ActiveAssist conduce il collaboratore nelle varie fasi, previene avarie e garantisce grande flessibilità, secondo il principio “One-Piece-Flow”. Trattandosi di una soluzione integrata, è inoltre possibile indirizzare gli ordini verso vari ActiveAssist.

Next: In una fase successiva, sarà possibile collegare ad ActiveAssist ulteriori sistemi, come, ad esempio, sistemi di avvitamento o banchi prova intelligenti. La filosofia “One-Layer Teaching” consente di configurare il sistema, anziché programmare una soluzione specifica.

Beyond: Quali funzioni immaginate per il futuro?

APAS

APAS, i nostri sistemi automatici di assistenza alla produzione, supportano i collaboratori nello svolgimento di compiti semplici, ripetitivi o ergonomicamente sfavorevoli. Tale sistema di sicurezza per le macchine, unico al mondo ed esente da contatto, consente una collaborazione completamente nuova fra uomo e macchina.

Now: Oltre cento sistemi APAS sono già attivi in impianti di produzione in ogni area del mondo. E oltre a consentire la massima sicurezza nella collaborazione con l’uomo, i robot APAS assistant possono operare a velocità elevate, in assenza di persone nelle vicinanze. Le versioni APAS Inline sono pienamente compatibili con i consueti robot industriali.

Next: Nella prossima generazione, APAS assistant adotterà un software modulare, indipendente dalle piattaforme, su tutti i robot APAS; inoltre, l’elaborazione delle immagini verrà ulteriormente migliorata. Tutte le soluzioni, all’insegna della flessibilità, saranno concepite per un impiego snello in varie localizzazioni.

Beyond: In futuro, i “digital twin” di APAS si integreranno in un Value Stream Design completamente digitalizzato, che supporterà un’avanzata interazione con i collaboratori umani grazie ad appositi sensori di sicurezza. Il sistema potrà inoltre identificare i pezzi e le relative posizioni di prelievo, grazie a specifici record dati CAD e, mediante algoritmi di Deep Learning e algoritmi per intelligenza artificiale, consentirà la movimentazione automatica dei pezzi stessi, senza complessi interventi di engineering.

IndraDrive Mi

Con IndraDrive Mi, i produttori di macchine possono integrare tutti i componenti elettrici di azionamento direttamente nella macchina stessa. Il risultato? Macchine del tutto prive di quadro di comando, di concezione modulare e dagli ingombri minimi.

Now: Grazie alla concezione del sistema, IndraDrive Mi contribuisce a ridurre i costi, non solo riguardo ai componenti: tale servocomando, infatti, riduce fino al 100% gli ingombri del quadro di comando e il consumo energetico per la relativa refrigerazione e fino al 90% l’insieme dei cablaggi.

Next: La funzionalità estesa motore-encoder, per la misurazione del “Health Index”, si potrà utilizzare per la manutenzione predittiva, incrementando la disponibilità delle macchine.

Beyond: Quali funzioni immaginate per il futuro?