Sempre più agili

Il Manufacturing Technology Centre (MTC), in Gran Bretagna, svolge un ruolo di leadership nei trend della fabbrica del futuro. Lina Huertas, Responsabile Strategie Tecnologiche per la Produzione digitale presso l’MTC, ci parla di questo tema.

Con le sue ricerche, l’MTC punta ad aiutare le aziende ad accedere alle tecnologie di una fabbrica digitale, grazie anche a finanziamenti del Governo nazionale e della Commissione Europea, oltre a fondi dell’MTC stesso.

“Attualmente, oltre ad una sempre maggiore domanda di flessibilità, vediamo emergere nuovi modelli aziendali: se i produttori riescono a trarre informazioni dai dati per massimizzare l’efficienza operativa, essi possono operare in modo più versatile non solo per le loro aziende, ma anche con e per i loro clienti.”

“In tale ottica, spesso sono i piccoli produttori a ottenere i maggiori vantaggi, potendo muoversi con più rapidità e ottenendo risultati praticamente immediati dal costante miglioramento dei processi.”

“Riguardo alla fabbrica del futuro, voglio rimarcare due concetti. Il primo è che il concetto stesso di produzione è destinato a cambiare. Allo stato attuale, la realizzazione di un prodotto ha un unico responsabile; in futuro, ciò sarà sostituito da un insieme di più attori: alcuni deterranno le conoscenze, altri la piattaforma software, altri ancora gli impianti produttivi e così via.

Il secondo concetto è la trasformazione del mondo del lavoro. Si tratta senz’altro di una grande sfida, ma se opereremo correttamente, potrà essere una grande opportunità, dagli effetti positivi anche a livello sociale.”